Autore del mese

Il 5 giugno, all'età di 82 anni, ci ha lasciati un grande maestro del marketing: Jack Trout.

Jack Trout ha coniato nel 1969 il termine positioning ed è stato co-autore, insieme ad Al Ries, di uno dei libri più influenti del mondo del marketing: Il posizionamento.

Il marketing non è una battaglia di prodotti, è una battaglia di percezioni. Non esistono prodotti migliori ci sono soltanto le percezioni nella mente di clienti acquisiti o potenziali. La verità è relativa alla mente.

Trout è nato nel 1935 a Manhattan, l'ultimo di sei figli. Ha studiato allo Iona College grazie a una borsa di studio accademica e dopo il college ha aderito alla Marina americana come navigatore di volo.
Ha iniziato la sua carriera professionale nel campo pubblicitario con la General Electric. Un amico lo consigliò a Ries per unirsi alla sua agenzia ma non c'erano posizioni aperte al tempo, quindi consigliò Trout al reparto pubblicitario di un suo cliente, la Uniroyal. Quando si liberò un posto presso l'agenzia di Ries, Trout si unì al team e poco dopo diventò socio di Al Ries con l'agenzia Trout & Ries, dove hanno lavorato insieme per 26 anni.

La Trout & Partners ha sede nel Connecticut, USA, e ha uffici in 20 paesi. A oggi l'attività dell'agenzia prosegue sotto la presidenza di Deng Delong, che sostituisce Trout da quando si è ammalato di cancro.

Trout ha svolto attività di consulenza per grandi marchi internazionali come Apple, AT&T, IBM, Procter & Gamble Co. e General Mills.

Jack Trout

Jack Trout

31 gennaio 1935 - 5 giugno 2017

Jack Trout è fondatore e presidente della Trout & Partners, prestigioso network di consulting boutique con uffici in tredici paesi. Insieme ad Al Ries è fra gli strateghi di marketing più conosciuti al mondo, autori di numerosi pubblicazioni.